Telefona
Prenota
Strada





Revisione

Quando si procede con una revisione, i mezzi vengono sottoposti ad una serie di test tramite cui dichiarare ufficialmenti i veicoli idonei alla circolazione. Per approfondire le varie lavorazioni che vengono eseguite durante i controlli di una revisione, puoi scaricare e leggere il decreto 408 del 1998 del Ministero dei trasporti dalla sezione download a fine pagina.

Iter della revisione suddiviso in punti essenziali:


Dispositivi di frenatura

Il controllo dei dispositivi di frenatura consiste nella constatazione delle buone o cattive condizioni del freno di servizio (stato generale, efficienza, equilibratura), del freno di soccorso, del freno di stazionamento (stato meccanico, efficienza) e dell'usura dei dischi e dei tasselli.


Sterzo

Durante questo test, dello sterzo vengono controllati scrupolosamente lo stato meccanico, il suo gioco, il fissaggio del sistema, la tiranteria e gli snodi, il sistema di idroguida/servosterzo e i cuscinetti ruote.


Visibilità

Il controllo della visibilità consiste nella constatazione delle buone o cattive condizioni dei cristalli. I cristalli devono essere omologati e conformi alle specifiche sancite dal ministero dei trasporti. Devono essere integri, privi di difetti (bolle, venature o simili) e non ostruiti nella trasparenza da eventuali adesivi o zone d'ombra. Inoltre, deve risultare efficiente tutto il sistema di pulitura e sbrinamento: tergicristalli del parabrezza e lunotto posteriore, spazzole, motorino lavavetro e ventilazione interna.


Impianto elettrico

In questo caso si procede con la verifica delle luci abbaglianti e anabbaglianti constatandone l'omologazione, la corretta funzionalità, la commutazione e l'orientamento. Controlliamo inoltre le luci di posizione, quelle di arresto, gli indicatori di direzione, i fendinebbia, le luci targa e di retromarcia e tutte le spie del cruscotto.


Assi, ruote, pneumatici, sospensioni

Importantissimo per il giusto assetto del veicolo e la tenuta di strada durante la marcia è la fase di controllo degli assi, dei bracci, dei cerchi, delle molle, degli ammortizzatori e delle condizioni dei pneumatici.


Scocca, telaio, carrozzeria

Nello specifico il controllo della scocca, del telaio e della carrozzeria consiste nel testare lo stato generale e la conformità all'omologazione della carrozzeria e nel constatare le condizioni di masse, fondi, serbatoio e tubi carburante, numero di sedili, gancio traino, impianti di alimentazione a G.P.L. o metano, porte e serrature, attacchi sospensioni, dispositivo paraincastro posteriore, corretto fissaggio della marmitta.


Equipaggiamenti

Tutti gli equipaggiamenti devono essere in buono stato e perfattamente funzionanti. Durante la revisione vengono controllati il fissaggio dei sedili, le condizioni del volante, il contachilometri, i dispositivi acustici, il corretto funzionamento del triangolo, la postura della batteria e il suo fissaggio, il comandi elettrici, la pedaliera, la presenza di una ruota di scorta in perfette condizioni, l'omologazione e il corretto funzionamento di eventuali strutture aggiunte per disabili e lostato e l'omologazione delle cinture di sicurezza. 


Effetti nocivi

Per evitare effeti nocivi viene svolto un accurato controllo del vano motore: trafilaggi, perdite e gocciolamenti di trasmissione (giunti omocinetici, cuffie, differenziale) e sistema di raffreddamento (radiatore, tubazioni); efficienza di silenziatore e catalizzatore/retrofit, controllo emissioni gas o fumi di scarico.


Identificazione

Importante è infine constatare il numero di telaio, lo stato targa in fatto di visibilità e il tipo motore.



Allegato Nome Size Download
Decreto_ministeriale_408_98.pdf 309.4 KB Download
ART. 80 CDS.pdf 25.42 KB Download


Prerevisione

Conoscere alcuni aspetti sulle procedure di revisione ci aiuta a capire l'importanza di una prerevisione.


REVISIONE UFFICIALE GOVERNATIVA (art. 80)

Durante una revisione ufficiale del veicolo, qualunque sia la sua categoria di appartenenza (automezzo, motociclo etc.), vengono applicate delle procedure di controllo obbligatorie ben precise secondo dei periodi prestabiliti, sancite dalla legge italiana, per accertare che il mezzo in analisi sia ideneo alla circolazione e che quindi non presenti difetti tali da costituire un pericolo per la sicurezza del conducente e degli altri e per la salute dei cittadini, la dove le emissioni dei gas del motore, in quantità e composologia, non rientrino entro determinati parametri. Una volta portato il mezzo a revisione, i suoi dati vengono inseriti nel computer e trasmessi in tempo reale ai data-base governativi della motorizzazione. In questo modo, di fatto, ha inizio la procedura ufficiale dei controlli e delle supervisioni previste, e, anche qualora il mezzo non venga giudicato ideneo, non vi è più la possibilità di interrompere la revisione. Ne va da se che, in caso di esito negativo della revisione, il proprietario della vettura dovrà ugualmente pagare la revisione con esito negativo e portare il veicolo entro 24 ore presso un'officina meccanica per procedere con gli interventi di manutenzione e riparazione al fine di renderlo nuovamente ideneo alla circolazione. La revisione con esito negativo inoltre rimmarrà registrata nello storico del mezzo previa affissione di un'etichetta sul libretto di circolazione. Dopo aver provveduto a ciò, dovrà tornare al CENTRO REVISIONI e procedere con una seconda revisione ufficiale il cui costo ovviamente non sarà stato compreso nella prima.  


PREREVISIONE       

Emme B. offre come servizio anche quello della PREREVISIONE. La prerevisione è importante qualora non si sia sicuri dell'idoneità del proprio veicolo. Durante la prerevisione, vengono applicati al veicolo in questione gli stessi controlli e le stesse procedure attuati in fase di revisione con la differenza che i dati inseriti nel computer non sono ufficiali. In questo modo, se la vettura viene considerata non idonea, non si procede con la registrazione di una revisione ufficiale, risparmiando notevolmente sui costi. La prerevisione ha un costo notevolmente più basso della revisione e, qualora il veicolo, in fase di prerevisione, non passi i test, il conducente non avrà l'obbligo di portarlo presso un'officina meccanica entro le 24 ore e nessuna etichetta attestante l'esito negativo di una revisione verrà affissa al suo libretto di circolazione.

 

Se vuoi approfondire la revisione nel suo articolo 80, scarica il documento in pdf dalla sezione download qui sotto.



Allegato Nome Size Download
ART. 80 CDS.pdf 25.42 KB Download


Servizi

Emme B. Centro Revisioni offre, in conformità con l'articolo 89 del codice della strada, il servizio di REVISIONE e PREREVISIONE per le tipologie di mezzo elencate qui sotto:

  1. autocarri e veicoli per uso speciale e trasporti specifici fino a 3,5t
  2. autovetture per uso proprio, promiscuo, autocaravan di massa non superiore a 3,5t
  3. autovetture di piazza (taxi) o di noleggio con conducente
  4. motoveicoli, motoveicoli di piazza e di noleggio con conducente
  5. ciclomotori
  6. tricicli, quad, microcar e quadricicli
  7. camper di ultima generazione con passo allargato

 

I servizi che offriamo sono caratterzzati dai seguenti punti:

  1. il cliente riceve una data certa per la revisione del suo veicolo
  2. la registrazione della revisione avviene in loco tramite tecnologie telematiche
  3. tutte le attrezzature da noi utilizzate sono tecnologicamente all'avanguardia, soggette a periodici controlli
  4. le revisioni vengono eseguite su due linee, una dedicata ai ciclomotori e l'altra alle altre tipologie di mezzo
  5. il parcheggio è ovviamente gratuito

 

Il centro revisioni Emme B., nel rispetto di una dovuta trasparenza, non offre servizio di riparazione. Eventuali guasti potranno essere eliminati dal vostro meccanico di fiducia, o, qualora lo riteniate opportuno, portando il vostro veicolo presso le officine con associate e convenzionate. Oltre alle principali operazioni di revisione eseguite ai sensi dell'articolo 80 del Codice della Strada, offriamo anche un servizio di controllo dei gas di scarico, freni, luci e rumore, pre-revisioni, utili anche per chi sta acquistando un mezzo usato.





Advanced Driver Assistance Systems (ADAS)

ADAS: Advanced Driver Assistance Systems

Sistemi ADAS: cosa sono?

Quando si parla di "sistema ADAS" si intendono quindi i dispositivi come, tra i tanti, i sensori pioggia, il sensore crepuscolare, il cruise control adattivo, la frenata automatica d’emergenza, i sensori di parcheggio, l’avviso di cambio corsia o il riconoscimento automatico dei segnali. Tutti questi dispositivi sono installati sulle vetture di nuova omologazione per ridurre al minimo i rischi di incidente ed agevolare la vita a bordo dell’automobile.

Il continuo progresso tecnologico ha visto negli ultimi anni le moderne automobili diventare veri e propri laboratori viaggianti dotati di sistemi elettronici di assistenza alla guida sviluppati per tutelare al massimo l’incolumità di guidatore e passeggero. Questi ausili elettronici vengono indicati con l’acronimo ADAS, cioè Advanced Driver Assistance Systems, e con questa sigla si identificano tutti i dispositivi presenti sull’auto per incrementare il comfort di guida e i livelli di sicurezza.



Le "tecnologie ADAS" prevedono principalmente i sistemi che indichiamo di seguito:

  • ACC: Adaptative Cruise Control, consente di mantenere la distanza di sicurezza tra la macchina ed il veicolo antistante.
  • FCW: Forward Collision Warning, il sistema che utilizza la videocamera e i sensori radar in modo tale da monitorare la strada di percorrenza e di individuarne gli ostacoli e/o vetture presenti sul percorso.
  • ISA: Intelligent Speed Assistance, è il sistema di adattamento della velocità che aiuta il conducente a mantenere la velocità, grazie ad un software che riconosce la segnaletica stradale indicante i limiti oppure più semplicemente impostandone una a propria scelta (avvisando il guidatore nel caso in cui questa viene superata).
  • LDW: Lane Departure Warning, è il sistema che riconosce le linee della carreggiata sulla quale si sta viaggiando. Nel caso in cui il veicolo dovesse uscire dalla propria corsia, il conducente verrà avvisato con un segnale acustico o con una vibrazione.
  • LKS: Lane Keeping System, è lo stesso principio della LDW ma con la differenza che, oltre che avvisare il conducente nel caso in cui non venga riportata la vettura nella carreggiata giusta, questa verrà corretta automaticamente dal sistema.
  • BCW: Back Collision Warning, il sistema rileva la presenza di veicolo dietro un veicolo utilizzando i dati delle immagini da una fotocamera monoculare posteriore avvisando il guidatore in caso di pericolo di tamponamento attivando, nel caso, i dispositivi di sicurezza per prepararsi alla collisione.
  • LCA: Lane Change Assistance, il sistema LCA rileva ostacoli quali veicoli vicini per fornire assistenza nel cambio di corsia e avvertire il conducente del rischio di impatto. Esso utilizza una telecamera monoculare sul retro o due telecamere monoculari posteriore destro e posteriore sinistro).
  • TSR: Traffic Sign Recognition, Riconoscimento della segnaletica stradale, Il sistema riconosce la segnaletica stradale utilizzando i dati delle immagini da una videocamera monoculare montata anteriormente e visualizza le informazioni riconosciute dei segnali stradali su un display. Questo sistema può essere utilizzato per confrontare il limite di velocità rilevato con la velocità del veicolo letta tramite CAN per avvisare il conducente.
  • Parking Assistance: l’assistenza di posteggio che funziona in modo simile all’LCA ma questo sistema funziona con le basse velocità e per le piccole distanze.
  • Fuel Economy Devices; attraverso il quale il livello del carburante viene monitorato e analizzato anche in relazione al motore. Inoltre, contribuisce a ridurre i consumi di carburante e di emissione di CO2 e di NOX.
  • Sensore di pioggia e il sensore crepuscolare.



F.A.Q. Quando e perché un sistema ADAS deve effettuare la calibratura!

TELECAMERA FRONTALE:

  • Sostituzione del parabrezza
  • Smontaggio camera
  • Sostituzione camera
  • Variazione assetto veicolo (anche in caso di variazione dimensione dischi ruota)
  • Regolazione assetto veicolo (solo nel caso di regolazione dell’asse di spinta ovvero dell’asse posteriore)

TELECAMERA POSTERIORE:

  • Smontaggio retrocamera
  • Sostituzione retrocamera
  • Ripristino a seguito di deformazione della sede della camera
  • Errori da parte del sistema

CAMERA SURRAUND VIEW:

  • Sostituzione specchietto
  • Smontaggio specchietto per lavorazioni di carrozzeria
  • Sostituzione o scrittura di una centralina di zona
  • Dislivello di un asse superiore a 5mm
  • Dislivello su tutto il veicolo superiore a 10mm

RADAR FRONTALE:

  • Sostituzione del radar
  • Smontaggio del radar
  • Sostituzione del supporto del radar
  • Lavori di riparazione sulla parte frontale o nelle vicinanze del radar
  • Presenza di errori relativi alla calibrazione del radar
  • Variazione assetto veicolo (anche in caso di variazione dimensione dischi ruota)
  • Regolazione assetto veicolo (solo nel caso di regolazione dell’asse di spinta ovvero dell’asse posteriore)

RADAR POSTERIORE:

  • Sostituzione del radar
  • Smontaggio del radar
  • Sostituzione del supporto del radar
  • Lavori di riparazione sulla parte frontale o nelle vicinanze del radar
  • Presenza di errori relativi alla calibrazione del radar
  • Variazione assetto veicolo (anche in caso di variazione dimensione dischi ruota)



Allegato Nome Size Download
Volantino A4 definitivo.pdf 218.81 KB Download